DOMINIC MILLER: non solo in The Police

0

Conosciuto nel mondo come chitarrista di Sting, ha anche una brillante carriera solista avendo realizzato 9 album a suo nome.

DOMINIC MILLER

Articolo a cura di Andrea Cerqua

Conosciuto nel mondo come chitarrista di Sting, ha anche una brillante carriera solista avendo realizzato 9 album a suo nome. Con Sting non condivide solo il palco, ma anche una sintonia musicale e una sconfinata curiosità artistica che l’hanno portato a seguirlo anche nell’ultima, e per certi versi inaspettata, collaborazione con Shaggy, arrivata anche sul palco di Sanremo nel 2018.

É emerso nel mondo della musica come session man e side man di diversi grandi nomi Phil Collins, Eddi Reader, Katie Melua, Bryan Adams, Paul Young, Nigel Kennedy, Peter Gabriel e Tina Turner.

DOMINIC MILLER

I primi passi

Dominic Miller è nato in Argentina ma è cittadino del mondo: “Ciò che più di tutto mi è rimasto dell’Argentina è la musica di folklore. Non il tango ma la musica di chiesa, che è diversa da quella tedesca: è più come una danza. È una musica davvero profonda. Crescendo poi ho cominciato ad ascoltare un po’ di samba argentina che, insieme con il rock americano e al blues anglosassone, mi hanno molto colpito”.

“The Police” e non solo

Dominic Miller ha iniziato a collaborare con Sting dall’album “The Soul Cages” del 1991 e ha partecipato ai tour del cantante dei Police per diversi anni oltre ad aver scritto insieme a lui successi come “Shape of My Heart” e “La Belle Dame sans regrets”. Dall’uscita, nel 2017 del suo album Silent Light, Dominic Miller spesso ha fatto tappa in Italia con musicisti di tutto rispetto. Sting dice di lui che è un evocatore di sinestesie, che crea connessioni tra «onde sonore e luce», dando vita ad intuizioni che sono la perfetta rappresentazione di una Luce silenziosa.

DOMINIC MILLER

📢    📢    📢
Diventa promotore dell’Arte

Sei un Artista in cerca di visibilità?
Sei stato ad una mostra e vuoi condividere la tua esperienza?
Stai organizzando un evento sull’Arte o la cultura in generale?
Sei appassionato di giornalismo e vuoi avere visibilità?
Fai delle foto, dei video e scrivi due righe. Inviacele e al resto penserà la redazione di Tracciati d’Arte! Potremmo darti visibilità attraverso articoli sulla rivista cartacea “Tracciati d’Arte”, sul sito tracciatidarte.it, sulle nostre pagine social: Facebook e Instagram. Se vuoi essere menzionato nell’articolo e taggato sui social per una maggiore visibilità non dimenticare di specificare che vuoi essere menzionato e il link dei tuoi profili social.
Il tutto GRATUITAMENTE. Aiutaci a divulgare l’Arte e la cultura sul nostro splendido territorio!

Lascia un commento

Questo sito raccoglie informazioni anonime sulla navigazione, mediante Cookie integrati da terze parti. Rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge, continuando a navigare su questo sito accetti e acconsenti l’uso dei Cookie. Approfondisci leggendo la "Cookie policy completa"

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi